Impianto dentale: i 3 rischi principali
3033
post-template-default,single,single-post,postid-3033,single-format-standard,bridge-core-2.0.2,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1400,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-19.0.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-58

Impianto dentale: quali sono i rischi?

anziana signora che sorride dopo un impianto dentale

Impianto dentale: quali sono i rischi?

Impianto dentale: quali sono i rischi?

 

                                                                           

 

Hai finalmente deciso di dire addio alla protesi mobile o di sostituire alcuni denti mancanti con un impianto dentale, ma hai paura dei rischi a cui potresti andare incontro?

Rispondiamo a tutte le tue domande qui sotto!

L’impianto dentale rappresenta una delle soluzioni più efficaci per la sostituzione definitiva dei denti, tuttavia, si tratta comunque di un intervento chirurgico a volte complesso e può presentare alcune situazioni poco piacevoli. 

Continua a leggere l’articolo per scoprire quali sono i rischi principali e come affrontarli.

 

1• Impianto dentale: rischi di rigetto o insuccesso?

Per gli impianti dentali non è tanto corretto parlare di rischi di rigetto, quanto di insuccesso. Il rigetto, infatti, non è un rischio che si corre quando ci si sottopone ad un intervento di implantologia dentale, ed è quindi più corretto parlare di rischio di insuccesso o fallimento implantare, le cui cause possono essere diverse, da una errata valutazione medica a cattive abitudini (fumo, scarsa igiene orale, mancanza di controlli periodici) da parte del paziente.

 

Insegnante spiega l'impianto dentale e i rischi

2• Impianto dentale: rischi di sanguinamento post-operatorio

L’impianto dentale, come abbiamo già detto, è un intervento chirurgico a tutti gli effetti. Viene quindi effettuato in anestesia locale e, come ogni intervento, presenta alcuni effetti collaterali a cui può andare incontro il paziente nei giorni seguenti. 

Il rischio di sanguinamento, gonfiore e sensazione di formicolio sono effetti del tutto normali, dovuti alla vicinanza dei nervi all’area in cui è stato inserito l’impianto dentale. Per favorire la coagulazione del sangue e stoppare il sanguinamento è sufficiente esercitare una leggera pressione sull’area mordendo una garza per circa un’ora e ripetere l’operazione per altri 30 minuti, se necessario. In ogni caso al paziente verrà consegnato un promemoria con tutte le indicazioni da seguire nei giorni successivi all’intervento.

 

3• Impianto dentale: i rischi non sono uguali per tutti

spiegazione di come funziona un impianto dentale

Possiamo affermare che l’impianto dentale non presenta dei rischi certi, sono estremamente soggettivi e dipendono da una serie di comportamenti che deve tenere il paziente per superare al meglio la fase post-operatoria.

I dati, infatti, rivelano e confermano due certezze sugli impianti dentali: 

  • l’altissimo successo di questi interventi di chirurgia orale;
  • la possibilità di sottoporsi ad un impianto dentale senza andare incontro ad alcun rischio.

Abbiamo visto quindi come l’impianto dentale, se eseguito correttamente, non presenti dei veri e propri rischi, ma rappresenti invece una delle soluzioni più sicure e affidabili per la sostituzione definitiva dei denti. 

 

Vuoi approfondire l’argomento o risolvere ulteriori dubbi o domande? Contattaci.

Seguici sui nostri profili Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornato!

 

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.